FESTA SAN CAMILLO DE LELLIS – 2016

Pubblicato Etichettato come Celebrazioni

Il  giorno 17 luglio 2016 Camilliani provenienti da diverse comunità, varie congregazioni religiose e numerosi fedeli si sono riuniti a Karungu per la celebrazione della festa di San Camillo De Lellis, patrono dei malati e degli operatori sanitari e per la professione dei voti temporanei dei quattro novizi che hanno appena finito il loro anno di noviziato.

Nella medesima occasione, si è inoltre celebrato il 40esimo anniversario dell’ arrivo dei Camilliani in Kenya (1976 – 2016).

La giornata è stata preparata grazie alla collaborazione tra l’ospedale missionario St. Camillus attraverso il suo direttore Padre Emilio, il Dala Kiye nella figura di Padre Elphas e il Maestro dei novizi Padre Ermenegildo. La celebrazione eucaristica è stata presieduta da Monsignor Philip Anyolo, vescovo della diocesi di HomaBay, in cui è collocato l’ospedale missionario di Karungu. Hanno concelebrato, oltre al Consultore generale Padre Aristele Miranda e il superiore delegato provinciale della delegazione del Kenya padre Aloice Nyanya, i padri delle comunità di Tabaka e Nairobi. Durante l’omelia, il vescovo ha elogiato il lavoro dei Camilliani non solo in Kenya, ma in tutto il mondo, per la loro opera svolta con passione e impegno, come servitori del popolo di Dio e in particolare per il loro servizio verso i malati e i poveri. Ha esortato tutta la Congregazione e la Comunità a pregare affinché i Camilliani possano rafforzare questa loro virtù, soprattutto perché ricalca l’anno giubilare della Misericordia che stiamo vivendo come figli di Dio. E’ stato Padre Aristele Miranda a ricevere i primi voti dei quattro novizi (Paul Njoroge, Evans Juma, Pius Musyoki e Gerald Okwanyi), accolti calorosamente da tutta la comunità camilliana, dai religiosi, le religiose e dai laici presenti. Al termine della celebrazione eucaristica, padre Aloice ha ringraziato i confratelli Camilliani e gli altri religiosi, introducendoli alla comunità. Il rito si è concluso con una foto di gruppo. Tra i Camilliani erano presenti Padre Avi e Fratel Albano da Tabaka, pionieri della fondazione in Kenya. I presenti sono stati intrattenuti con vivaci canzoni tradizionali eseguite dai bambini del Dala Kiye, subito dopo il vescovo, i Camilliani e gli ospiti si sono recati alla casa dei religiosi per il rinfresco.

Per coinvolgere nella festa i pazienti ricoverati nei reparti, i religiosi hanno donato loro biscotti e bevande, poiché come dice Papa Francesco «Ciascuno di noi ha la possibilità di incontrare il Figlio di Dio, sperimentandone tutto l’amore e l’infinita misericordia. Lo possiamo riconoscere nel volto dei nostri fratelli, in particolare nei poveri, nei malati: essi sono carne viva del Cristo sofferente e immagine visibile del Dio invisibile».

Dio benedica Camilliani in Kenya! Dio benedica la missione di Karungu!

Report: Fratel Dominic & Benedetta