Giornata Mondiale degli Orfani 2018

Pubblicato Etichettato come Celebrazioni

Non lasciare indietro nessun bambino per lo sviluppo del mondo

Ringraziamenti

Prima di tutto, come membri del consiglio consultivo della Sub-Contea di Nyatike (AAC), vorremmo ringraziare Dio Onnipotente per averci donato la vita che ci ha permesso di organizzare ed essere presenti in questa grande occasione nella vita dei nostri figli.
Un ringraziamento speciale a tutti i partner che hanno dedicato le loro risorse per garantire il successo dell’evento, in particolare la Fondazione We World Kenya, World Vision Kenya, Blue Cross Nyatike, Mercy Orphans Support Group Program, Lalmba, Ace Africa e St. Paul of the Cross.
Grazie al Dala Kiye per aver ospitato l’evento di quest’anno e per aver preparato ed allestito il luogo dove si e’ svolta la giornata in maniera impeccabile: tutti i membri del team, insieme ad un gruppo di bambini del centro, hanno dedicato tempo e passione nell’organizzare e coordinare le
varie attività, lavorando instancabilmente per coinvolgere tutti i partecipanti durante l’intera giornata.
Infine, un caloroso ringraziamento ai bambini che sono stati i nostri ospiti speciali della giornata, in particolare a Carola Nekesa, presidente dell’Assemblea della Sub-Contea di Nyatike, per aver accettato di onorarci in questa occasione. Sostenitori, genitori, insegnanti e altri membri della
comunità presenti, siete tutti grandi.
Con questo tipo di supporto e collaborazione, è davvero evidente quanto i nostri bambini siano effettivamente al centro delle nostra attenzione. Dio vi benedica.

Fr. Emilio Balliana
Program Director

Introduzione

La Giornata Mondiale degli Orfani di solito viene commemorata ogni anno il 7 maggio come dimostrazione di solidarietà con gli orfani nella società. L’evento della Sub-Contea di Nyatike ha avuto luogo presso il centro St. Camillus Dala Kiye. L’evento è stato il culmine di una serie di incontri di pianificazione da parte del consiglio consultivo della Sub-Contea di Nyatike di cui fanno parte ministri del governo nazionale, rappresentanti del governo della contea e membri delle organizzazioni della società civile.
La pianificazione e il coordinamento generale dell’evento sono stati guidati dall’Ufficio per l’Infanzia dei Minori della contea di Migori che è il segretario della CAA. Il budget degli eventi è stato supportato da partner tra cui il St. Camillus Dala Kiye attraverso la loro partnership con We World Kenya Foundation, World Vision Kenya (Nyatike ADP), Blue Cross Organization,
Lalmba, St. Paul of the Cross, Child Welfare Society of Kenya, Ace Africa e Mercy Orphans.
Il tema dell’evento di è stato: “Non lasciare indietro nessun bambino per lo sviluppo del mondo, un tema che richiede il rafforzamento della partecipazione dei bambini in tutti gli aspetti dello sviluppo in cui siamo coinvolti come società.

La Celebrazione

L’evento annuale è iniziato ufficialmente alle 10.30. Un buon numero di partecipanti che comprendeva bambini in età scolare, assistenti e altri ospiti invitati, si sono riuniti a St. Camillus Dala Kiye, dove Vera Christine, studentessa della Scuola Secondaria B.L. Tezza e membro dell’Assemblea dei Bambini della Sub-Contea di Nyatike, ha guidato i presenti in una preghiera di apertura. Successivamente, il signor Julius Olang’o della Blue Cross Organization e che in questo particolare giorno è stato uno dei maestri della cerimonia, ha chiesto a tutti i presenti di trasferirsi alla parrocchia di Kiranda da dove sarebbe partito il corteo.

Alla partenza del corteo, un buon numero di partecipanti era già riunito e desideroso di cominciare. Presente e pronto in testa a corteo, il commissario della Division di Karungu Thomas Mwanza ha dato il via al corteo verso le 11.00. I bambini hanno aperto la strada con due grandi striscioni, tutti indossavano visiere di carta che portavano il tema della celebrazione della giornata. Insieme ai bambini c’erano i rappresentanti dei partner, gli ufficiali governativi e l’ospite principale del giorno, Carola Nekesa, studente della St. Gemma Girls High School e Presidente dell’Assemblea dei Bambini della Sub-Contea di Nyatike. I bambini hanno intonato canzoni che richiamavano allo sforzo continuo per affrontare i bisogni dei bambini.

Dopo quasi 20 minuti di cammino, i partecipanti si sono nuovamente incontrati nella sede ufficiale della celebrazione, ben organizzata e pronta ad accogliere gli ospiti: tutti i presenti si sono quindi accomodati sulle sedie dopo la breve passeggiata.
Il signor Olang’o insieme al signor Felix Yaite di World Vision Kenya (Nyatike ADP), che è stato il maestro della cerimonia, è stato raggiunto sul palco da altri due student: Janet Janice delle ragazze di Kiranda e Gabriel Okola, il preside della scuola, B.L Tezza Complex Secondary School. Janet è anche membro del comitato dell’Assemblea dei Bambini della Sub-Contea di
Nyatike. I quattro avevano il compito di assicurare che il programma del giorno fosse rispettato.
Il diacono Paul Kabito della missione San Camillo di Karungu è stato invitato sul palco per una preghiera di benvenuto.

Padre Emilio Balliana, Direttore del St. Camillus Mission Hospital e del Dala Kiye, ha accolto ufficialmente tutti i presenti, sottolineando l’importanza di questo giorno. Ha anche affermato che, come famiglia di San Camillo, continueranno a fornire supporto ai bambini orfani e ha anche chiesto una collaborazione continua con tutte le parti interessate. Dopodiché Daniel
Oswago, membro dello staff del St. Camillus Dala Kiye, è salito sul palco e ha dato alcune indicazioni ai presenti circa i punti di ritrovo come la sala da pranzo, lavatoi, area pasti e dove
smaltire i rifiuti chiedendo a tutti particolare attenzione verso l’ambiente. Di seguito, George Anyanga, Program Coordinator del St. Camillus Dala Kiye è stato invitato sul palco. e ha informato i presenti degli attuali modelli di assistenza messi in atto dal programma Dala Kiye, che sono principalmente assistenza istituzionale per i bambini infetti da HIV e modello di assistenza basato sulla comunità, a cui hanno collaborato con la Fondazione We World Kenya, la Croce Rossa del Kenya e l’Unione Europea. Ha dichiarato che i bacini idrografici del programma sono le contee di Homa Bay e Migori. Ha poi invitato i rappresentanti di tutti i partner presenti a fare un breve riassunto di ciò che fanno e dei rispettivi bacini di
utenza.
Si sono uniti ai presenti anche John Odinya, direttore della Contea di Migori per i Servizi per i Bambini insieme al Charles Ombogo, funzionario di sub-contea per la Libertà Vigilata e Jerry Chuchu dell’Ufficio per l’Istruzione della sub-contea. Il signor Felix di World Vision ha poi parlato a nome di tutti i partner. Felix ha dato informazioni circa le recenti attività dell’Assemblea dei Bambini della Sub-Contea di Nyatike e ha ringraziato tutti i partner che hanno sostenuto la convention di due giorni che si è svolta presso il Centro per l’Evangelizzazione del Golgota. Ha sottolineato l’importanza di avere un forum attivo in cui i bambini possano partecipare e far sentire la loro voce sia a livello locale che nazionale.

Felix ha informato i presenti che Carola Nekesa, Janet Janice di Kiranda Girls e Davis Babu della St. Francis Junior Academy sono stati nominati a rappresentare la contea insieme ad altri rappresentanti della Migori County Children, all’Assemblea dei Bambini del Kenya che si terrà ad agosto.
I membri dell’assemblea hanno lasciato quindi il palco alle sessioni di intrattenimento informativo e educativo, momento molto interattivo presieduto dai due maestri di cerimonia. I primi invitati sul palco sono stati bambini del Dale Kiye che hanno presentato una canzone che evidenziava la situazione di un bambino orfano. Nella loro canzone, hanno ricordato ai presenti che gli orfani, proprio come gli altri bambini, hanno diritto ad accedere ai servizi di base come l’istruzione, la salute, la protezione da pratiche dannose insieme ad una miriade di altri bisogni.
Successivamente sul palco una bambina della scuola di Kiranda ha raccontato una poesia sui diritti del bambino. Altri gruppi hanno poi avuto l’opportunità di intrattenere il raduno: i bambini della scuola elementare di Nyamanga, l’accademia Sunrise, San Paolo della Croce, Lalmba, Agolo Muok Primary e poi l’attrazione principale della giornata, una danza ramogi dei bambini della scuola elementare di Wachara: questa danza/canto ben coreografata racconta di un eroe, un uomo che nella sua infanzia è stato aiutato da alcuni benefattori dopo la morte dei suoi genitori e che ora stava tornando a casa dopo anni di assenza questa volta come un uomo adulto ben educato e indipendente a sottolineare le sfide che gli orfani devono talvolta affrontare quando sono affidati alle cure di cattivi benefattori.

Le sessioni di intrattenimento sono state seguite da altri interventi: hanno preso la parola il rappresentante della polizia, il Sub County Probation Officer, il Sub County Children Officer, il Migori County Director Children Services, l’Area Assistant Chief, l’assistente personale del Kachieng’ Ward MCA, la Karungu Division AAC e infine l’ospite principale del giorno Carola
Nekesa. Gli interventi si sono incentrati principalmente sul ruolo delle varie istituzioni governative nella promozione del benessere dei bambini. Hanno anche invitato le parti interessate a non abbandonare i loro sforzi per fornire assistenza e protezione a tutti i bambini.

Da parte sua, il presidente dell’Assemblea dei bambini ha promesso che assumerà un ruolo di primo piano nel difendere i diritti di tutti i bambini a Nyatike. Ha riassunto il suo discorso ricordando a tutti il motto dell’assemblea che afferma; “Maisha yetu, Wajibu wetu” che significa, “La nostra vita, la nostra responsabilita’.” Ospite speciale Sara Pisu da Dublino,
grande amica della comunita’ camilliana.
I discorsi si sono conclusi verso le 14.00 e tutti i presenti si sono concessi una pausa pranzo. Gli organizzatori dell’evento hanno assicurato cibo in abbondanza per tutti. Tutti i presenti si sono trasferiti nelle rispettive sedi per il pranzo come indicato dal maestro di cerimonia.

Dopo il pranzo, la prima sessione dell’evento si è conclusa con la premiazione dei bambini che si sono esibiti durante l’intrattenimento: John Odinya, direttore dei servizi per l’infanzia, assistito Faith Otieno e Washington Osoo, entrambi membri dello staff di MOSGUP, ha premiato i
ragazzi con quaderni e penne. La prima sessione dell’evento si e’ conclusa con una preghiera di chiusura del Diacono Kabito.
L’evento si è spostato nella fase successive sui campi da gioco, qui le diverse scuole invitate hanno presentato le loro squadre di calcio per giocare partite amichevoli.

Il primo incontro tra la scuola secondaria di Kibuon e i ragazzi della scuola secondaria Rabuor Karungu. Alla fine dell’incontro disputatosi con le unghie, Kibuon ha vinto contro Rabuor per due gol a zero. La seconda partita della giornata è stata l’incontro di calcio tra B.L Tezza Complex e Kibuon Secondary School. Entrambe le squadre hanno mostrato una prestazione vivace, conclusasi con un pareggio a reti inviolate. La partita finale della giornata è stata una partita di calcio maschile tra la scuola ospitante B.L Tezza Complex e Kibuon Secondary. La partita è stata all’altezza delle aspettative in quanto entrambe le squadre hanno mostrato la loro abilità nel gioco. Al fischio finale verso le 17.30, entrambe le squadre hanno dovuto accontentarsi di un pareggio. Possiamo dire che anche questa volta, la giornata e’ stata un evento di grande successo, frutto di una proficua cooperazione da parte del consiglio consultivo della Sub-Contea di Nyatike. L’obiettivo di sensibilizzare la società in materia di assistenza e protezione ai nostri bambini e soprattutto agli orfani è stata raggiunta.

Report compilato da:
Mr. George Anyanga – Program Coordinator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.