SIAYA KARP VISIT REPORT 2018

Pubblicato Etichettato come Ospedale

PROGETTO ART – KARP

KENYA AIDS RESPONSE PROGRAM

RELAZIONE SULLA VISITA DI BENCHMARKING DELLE STRUTTURE KARP DELLA CONTEA DI SIAYA

PREMESSA

KCCB-KARP supporta 11 strutture sanitarie nella contea di Siaya per servizi completi di assistenza all’HIV. La condivisione delle esperienze è ugualmente un potenziamento delle capacità vitale insieme ad altri processi di miglioramento della qualità. Il team clinico di Siaya ha cercato di condividere più esperienze da parte di St. Camillus Karungu sulle pietre miliari fatte per ottenere buoni risultati per tutte le fasce d’età, ma soprattutto per gli adolescenti e le parti pediatriche. Ciò include gli approcci proposti dal team Clinical di Karungu verso la soppressione del carico virale che Siaya potrebbe adottare per migliorare a livello di paziente i risultati in casa. Anche i coordinatori/responsabili dei servizi per l’HIV (HSL) erano interessati alla parte di coordinamento e alla gestione quotidiana della clinica. Per trarne vantaggio, l’attività di un giorno è stata programmata per il 21 novembre 2018. Un team di 20 composto da Capi Clinica e HSL guidati da Senior Clinical and Program Officer (SCPO) zonale Rose Igwora e KCCB-KARP Vice Direttore in carica dei servizi clinici Dr. Ringera è stato ricevuto a Karungu da Obillo Meshack, HSL e padre Emilio Balliana, direttore dell’ospedale.

Padre Emilio accoglie i visitatori

Nelle sue osservazioni iniziali, padre Emilio si è congratulato con il team di Siaya e la direzione KARP
per aver scelto St. Camillus Karungu e ha esortato il team a condividere liberamente con lo staff
ospitante. Ha osservato che non perché il personale di Karungu è molto intelligente, ma è per
esperienza che sono in grado di ottenere risultati migliori essendo un sito PEPFAR dall’inizio del
programma. Padre Emilio ha commissionato ufficialmente l’esercizio e d’ora in poi l’attività è iniziata
evidenziando le aree di interesse e gli obiettivi.

Obiettivi principali

  • Come gestire gli appuntamenti dei pazienti con i numeri alti
  • Conduzione di sessioni di adesione e follow-up dei pazienti
  • Gestione del carico virale elevato e fidelizzazione del paziente
  • Ottimizzazione di nuovi farmaci come da Nuove Linee Guida ART – 2018
  • Esecuzione di progetti CQI
  • Gestione generale del programma per il successo in tutte le aree.
La D.sa Bertha ospita il team per tutoraggio clinico

Metodologia della sessione

Internamente, gli obiettivi erano perfettamente in sintonia con i Dipartimenti o Punti di Servizio (POS), ovvero Clinico, Triage, Aderenza e Gestione del Programma.

Questi componenti sono gestiti da A.R.T. Ufficiale medico, infermiere, ufficiale longitudinale e coordinatore del programma / HSL
rispettivamente.

Gli ospiti hanno formato gruppi corrispondenti per facilitare il tutoraggio pratico a livello di POS. Ogni squadra ha impiegato dai 40 ai 45 minuti prima di passare al POS successivo. Questo approccio ha garantito a ogni membro l’opportunità di apprendere verticalmente ciò che è unico nella gestione dei pazienti e dei programmi presso Karungu.

Considerazioni conclusive

A causa del breve tempo, il debriefing è stato ignorato e gli ospiti hanno dovuto partire immediatamente dopo le sessioni per concordare che fossero stabiliti ulteriori contatti per il follow-up.
Tuttavia, i responsabili del team hanno comunicato il loro apprezzamento alla gestione delle strutture del personale Karungu ART. I loro veicoli lasciarono il complesso di St. Camillus alle 15.15.

Relazione compilata da Obillo Meshack – Coordinatore Programma HSL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.